‘Pix’, a marzo a Roma la più grande fiera italiana del padel

‘Pix’, a marzo a Roma la più grande fiera italiana del padel

Sulla scia dei successi dell’evento celebrato a Milano, Roma risponde con la più grande fiera italiana del Padel. Con i suoi 20.000 metri quadri all’interno della Fiera di Roma, la presenza di 90 espositori, innumerevoli eventi speciali ed un torneo dedicato, PIX (Padel Italy X-perience) è la risposta vincente ad un’economia in crisi in tutti i settori. Traino dell’evento, in programma dal 10 al 12 marzo, lo sport del Padel che, a dispetto dell’attuale situazione di regressione, mostra un trend inverso in continua crescita e assume i connotati di un fenomeno sociale che, oltre al mondo sportivo, coinvolge e travolge in maniera positiva anche svariati altri comparti creando occupazione e lavoro alle aziende tecniche del settore e non solo, ai circoli, ai giovani.

Tre giorni con torneo circoli, appassionati e addetti del settore

Il fenomeno Padel vive un momento di boom che vede oltre ottocentomila praticanti e un bacino potenziale stimato in 2 milioni di giocatori con una crescita del 20/25% ogni anno; Roma in particolare conta 100.000 praticanti, 1.500 campi e 280 circoli. Per questo ‘PIX’ parte dalla culla del Padel italiano, stabilendo il suo numero ‘0’ presso il polo fieristico di Roma per espandersi nel prossimo futuro ad altri capoluoghi italiani. Tutti pronti ad incrociare le racchette dunque: a PIX le possibilità di gioco sono innumerevoli; clinic, lezioni di prova, stage, eventi, ma soprattutto il torneo dei circoli che vedrà quarti, semifinali e finali giocate nel campo centrale della fiera contornato da una tribuna da 800 posti per fare di ogni incontro un vero e proprio spettacolo.

In palio un viaggio in Spagna che, alla parte turistica, unisce quella sportiva con uno stage presso un trainer di fama mondiale. Insomma una tre giorni da non perdere all’insegna del ritorno alla normalità e dell’ottimismo, per una fetta di economia che si rinnova e che crea business e divertimento.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *